Il Sole 24 ORE - Homepage
  • Superbonus, si riapre la partita su mini proroga e cessione crediti
    Nella maggioranza si cerca l’intesa per spostare il termine delle Cilas al 31 dicembre. Al lavoro un tavolo tecnico all’Economia. Ronzulli (Forza Italia): in arrivo emendamento del Governo
  • Ucraina ultime notizie. Time nomina Zelensky persona dell’anno per il 2022
    Kiev continua ad attaccare obiettivi in Russia con i droni. Martedì sera sono scattate le sirene d’allarme nell’aeroporto militare già preso di mira nei giorni scorsi, a centinaia di km dal confine con l’Ucraina. Gli Stati Uniti precisano che non hanno fornito all’Ucraina armi per colpire la Russia e che l’Amministrazione Biden non sta incoraggiando Kiev a condurre attacchi oltre i suoi confini. Mosca esclude prospettive per colloqui di pace. Papa Francesco: in Ucraina si ripete quanto accaduto con lo sterminio ebrei

È sempre più in crescita il fenomeno dei crediti insoluti: assicurarsi il pagamento della somma  cui si ha diritto da parte di un debitore può risultare un’impresa ardua. Che siano crediti derivanti dall’attività lavorativa o da altre e diverse situazioni (inquilini morosi, debitori sfuggenti), riuscire a recuperare gli importi dovuti non è  facile, in modo specifico durante questo periodo in cui sempre maggiormente ci si trova di fronte soggetti in grosse difficoltà economiche.

Nel momento in cui un soggetto si ritrova ad avere un credito insoluto la soluzione è indubbiamente quella del recupero giudiziale seguito da sempre dalla figura dell’avvocato.
nel caso in cui non siano presenti titoli o quant’altro per poter esigere nell’immediato il credito insoluto è necessario attuare il procedimento ordinario  diretto ad accertare l'esistenza e la consistenza del credito e a condannare il debitore all'adempimento anche se ad oggi per i crediti inferiori a 50.000 euro è stato introdotto l’obbligo di negoziazione bonaria ed assistita nella quale le parti interessate si impegnano a ricercare attraverso i propri legali una soluzione economica al problema.
Nel caso di decreto ingiuntivo, se il  debitore propone contestazione (cioè quando quest’ultimo ritiene di non dover pagare alcuna somma)
sarà necessario proseguire con il procedimento ordinario per avere un giudizio definitivo,  se questo non avviene, si procede con l’intimazione  ad adempiere all’obbligo risultante dal decreto entro un termine di 10 giorni, pena l’attuazione dell’esecuzione forzata; superata questa fase si arriva alla decisiva: il pignoramento dei beni mobili, immobili o presso terzi in capo al debitore.              
Durante le fasi precedenti il debitore ha la possibilità attraverso il suo legale di svolgere indagini patrimoniali volte ad individuare i beni posseduti dal debitore, siano essi mobili come veicoli, imbarcazioni o qualsiasi bene abbia un valore considerevole, sia che siano immobili; ultima opzione è il pignoramento attraverso terzi che può avvenire tramite diverse vie, dal pignoramento dello stipendio alla pensione fino al pignoramento dello stesso conto corrente bancario o postale. È sempre utile procedere all’esecuzione forzata essendo già a conoscenza della consistenza patrimoniale dell’individuo debitore per evitare di incombere in spese inutili e dispendio di tempo.

Essendo estremamente complessa la procedure di recupero del credito scaduto in Italia, è sempre più buona abitudine l’utilizzo delle informazioni commerciali utili ad ottimizzare i tempi e le risorse a disposizione.

News & Focus

  • Avvocati e recupero del credito scaduto

    È sempre più in crescita il fenomeno dei crediti insoluti: assicurarsi il pagamento della somma  cui si ha diritto da parte di un debitore può risultare un’impresa ardua. Che siano crediti derivanti dall’attività lavorativa o da altre e diverse situazioni (inquilini morosi, debitori sfuggenti), riuscire a recuperare gli importi dovuti non è  facile, in modo specifico durante questo periodo in cui sempre maggiormente ci si trova di fronte soggetti in grosse difficoltà economiche.

    Leggi tutto...  
  • Credit Village 2017

    Milano, Crowne Plaza Hotel

    mercoledì 22 novembre 2017

    Credit Village 2017

     

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.